Dal16 al 20 ottobre 2021: FRIULI e LA STRADA DEL PROSECCO

Un viaggio in Friuli Venezia Giulia, terra di confini, monti, colline, laghi e mare, unisce il piacere della buona tavola e del buon bere a una natura rigogliosa.

Un viaggio in Friuli Venezia Giulia, terra di confini, monti, colline, laghi e mare, unisce il piacere della buona tavola e del buon bere a una natura rigogliosa, varia e accogliente, con l‘aggiunta di una storia millenaria, ricca di lingue e tradizioni e madre di importanti patrimoni artistici. Un luogo unico tutto da gustare.

Scheda e Condizioni generali di viaggio

Programma del Viaggio

Sabato 16 ottobre: TORINO – SACILE – PORDENONE

Ore 7.00. Sistemazione in pullman. Viaggio in direzione Pordenone. Soste lungo il percorso.

Arrivo a Sacile. Tempo per uno spuntino con salumi e formaggi locali e un calice di buon vino!

Incontro con la guida per una visita alla cittadina. Sacile è chiamata anche "Giardino della Serenissima" per le sue atmosfere veneziane: eleganti palazzi, spesso in stile lagunare, si specchiano nelle azzurre acque del fiume Livenza. Molte case e palazzi presentano motivi ornamentali del Rinascimento o di stile Barocco, che contribuiscono a rendere la città un luogo delizioso in cui perdersi, attraversando ponticelli e viuzze per scoprire suggestivi scorci da incorniciare. Si vedrà il Duomo di San Nicolò, la Chiesetta della Madonna della Pietà e Piazza del Popolo, su cui si affacciano bellissimi edifici porticati, e la Loggia Comunale.

Ripresa del viaggio per Pordenone. Sistemazione in albergo. Cena e pernottamento.

 

Domenica 17 ottobre: PORDENONE - VALDOBBIADENE – ASOLO - PORDENONE

Prima colazione in albergo. Giornata dedicata alla Strada del Prosecco, la prima arteria enologica italiana, che regala paesaggi di autentica bellezza e grande fascino, insieme a testimonianze medioevali, eremi, chiesette secolari, tracce della storia rurale. Partenza per Valdobbiadene.

Valdobbiadene è, insieme a Conegliano, il punto nevralgico della Strada del Prosecco e degli altri vini dei colli. Noi vedremo una parte di questo percorso che nella sua totalità conta 90 km di lunghezza e che attraversa tutta l’area di produzione del Prosecco Superiore Docg.: colline ornate dagli ininterrotti filari della vite e presidiate da casolari e piccoli colmelli. Un itinerario naturalistico che viene anche identificato come “paesaggio culturale”.

Sosta in una cantina per assaggi e brindisi con il Prosecco!!

Nel pomeriggio trasferimento a Asolo e visita guidata. E’ stata definita da Giosuè Carducci la “Città dei cento orizzonti” uno dei centri storici più suggestivi d’Italia. Raccolta entro le antiche mura che si diramano dalla Rocca, fortezza del XII° secolo, conserva in ogni scorcio testimonianze della sua millenaria storia. Luogo di fascino sui dolci colli asolani, fu meta di poeti e scrittori, artisti e viaggiatori, che qui trovarono ispirazione ed armonia. Tra questi il poeta inglese Robert Browning, la Divina del teatro Eleonora Duse, il compositore Gian Francesco Malipiero, la scrittrice e viaggiatrice inglese Freya Stark.

Rientro in albergo. Cena e pernottamento.

 

Lunedì 18 ottobre: PORDENONE -   UDINE – CIVIDALE DEL FRIULI – PORDENONE  

Prima colazione in albergo. Incontro con la guida e escursione con guida dell’intera giornata ad Udine e Cividale del Friuli. Udine è una bella città d’arte italiana, piccola e accogliente. Si vedrà la Piazza della libertà definita “la più bella piazza veneziana sulla terraferma“, sede di edifici rinascimentali, tra cui la Loggia del Lionello, in marmo rosa e bianco, la torre dell'orologio,  Piazza Matteotti con i portici, le botteghe, i tavolini dei bar all’aperto, il Duomo che conserva, nonostante i ripetuti rimaneggiamenti, le imponenti forme gotiche trecentesche originarie, la via dello shopping   e il Castello in collina che ospita opere di Tiepolo e Caravaggio e offre una bella vista sulla città e sulle montagne circostanti.

Tempo per pranzo libero.

Nel pomeriggio trasferimento a Cividale del Friuli. E’ uno dei borghi più belli e magici da visitare del Friuli Orientale. Si trova nel territorio delle Valli del Natisone, dove persistono tradizioni, miti e dialetti sloveni, ma con una storia che parte da più lontano. La città infatti è stata fondata da Giulio Cesare nel II secolo a. C, con il nome di Forum Julii da cui, per contrazione, è nato il nome “Friuli”. I reperti artistici e i monumenti di Cividale fanno parte del Patrimonio dell’Umanità dal 2011. Cividale testimonia lo splendore del primo Ducato Longobardo in Italia e ha saputo armonizzare il suo passato romano con i tesori bizantini, le influenze tardomedievali e i legami mitteleuropei. Infatti nella città ogni anno si tiene un festival di letteratura, musica e poesia a cui partecipano i paesi della Mitteleuropa o Europa centrale.

Rientro in albergo, cena e pernottamento.

 

Martedì 19 ottobre: PORDENONE -   SPILIMBERGO – SAN DANIELE DEL FRIULI-  PORDENONE

Prima colazione in albergo. Partenza per Spilimbergo che accoglie i visitatori con la scritta “Spilimbergo Città del Mosaico” posta su tre pannelli alle porte della città. E’ come una città che narra la sua storia con tessere di mosaico multicolori. Diverse opere realizzate dalla Scuola Mosaicisti del Friuli sono fruibili anche passeggiando per Spilimbergo. Tra le opere: la decorazione della Library of Congress di Washington, splendidi mosaici all’Opera di Parigi, la decorazione musiva del Santo Sepolcro a Gerusalemme.

Proseguimento per San Daniele del Friuli. All’arrivo sosta in un prosciuttificio per una visita e per assaporare questo fantastico prodotto conosciuto in tutto il mondo. Il paese è posto su un colle dell’anfiteatro morenico del Tagliamento. La cittadina ha una storia antica e fu libero mercato sin dal 1139. Si vedrà l’imponente Duomo del 1700, la chiesa di San Antonio Abate con straordinari affreschi quattrocenteschi. Ma oggi S. Daniele gode soprattutto di una meritata fama gastronomica. La buona carne, il sale marino e l’aria di San Daniele sono gli ingredienti che rendono unico il prosciutto prodotto da secoli in questo paese e che nel 1966 ha ottenuto la Denominazione d’origine protetta.

Al rientro a Pordenone visita guidata della città. I primi documenti sulla città risalgono al 1.024 come insediamento commerciale sul fiume Noncello. Durante il Medioevo, questo fiume fu una rotta commerciale piuttosto in uso grazie alla sua posizione strategica, a metà strada tra i monti e il mare. Tra il Ducato del Friuli, la dominazione asburgica e la Repubblica di Venezia, Pordenone si è fatta strada nel corso degli ultimi secoli grazie alla sua ottima posizione tra Venezia e Trieste, fino a diventare uno dei capoluoghi di provincia del Friuli nel 1968. Lungo la via principale e quelle circostanti si ritrovano le tracce delle epoche medievale e rinascimentale, di cui i palazzi affrescati sono la massima rappresentazione. Ecco qualche nome di questi bellissimi palazzi: Casa Vianello, Casa Bassani-Gregoris, Casa Pittini, Palazzo Tinti (uno dei più antichi), Palazzo Montereale Mantica, l’ex Teatro Sociale, Casa Simoni e Palazzo De Rubeis.

Al termine rientro in albergo. Cena e pernottamento.

 

Mercoledì 20 ottobre: PORDENONE -   SIRMIONE – TORINO

Prima colazione in albergo. Sistemazione in pullman e partenza per Sirmione.

Tempo per visita libera di questa bella cittadina sul Lago di Garda e per pranzo libero.

Nel pomeriggio viaggio di rientro.

N.B. L’ordine delle visite potrebbe variare a discrezione della guida locale

al fine di garantire la migliore riuscita del tour.

Quota di partecipazione € 635,00
Supplemento singola € 120,00
Assicurazione annullamento (facoltativa, da richiedere alla prenotazione) € 35,00

  • La quota è calcolata su minimo 18 partecipanti.
  • Scadenza prenotazioni 15 settembre, salvo esaurimento posti.

 

 

La quota comprende:

  • Sistemazione in hotel 4* centrale a Pordenone in camere doppie con servizi privati;
  • Viaggio in pullman privato per tutto il tour come da programma;
  • Trattamento di mezza pensione con piatti della cucina tradizionale friulana;
  • 3 light lunch/degustazioni in corso di visita come da programma;
  • 3 intere giornate + 1 mezza giornata di visita guidata come da programma;
  • Accompagnatrice dell’agenzia per tutta la durata del viaggio;
  • Assicurazione medico-bagaglio.

La quota non comprende:

  • Assicurazione annullamento facoltativa con copertura di pandemie € 35,00 da richiedere al momento della prenotazione;
  • Pranzi non indicati, bevande, mance;
  • Tutto quanto non espressamente indicato alla voce “La quota comprende”.

 

 

Modalità di pagamento

 

Per la prenotazione è richiesto un acconto del 30% circa + quota assicurazione annullamento se di vostro interessati, entro il 5 settembre 2021. Il saldo è da effettuarsi entro il 25/9/2021.

In alternativa si può effettuare un unico pagamento per l’importo totale.
Coordinate bancarie per versamenti: UNICREDIT BANCA – F.le di Caluso intestato a Kubaba Viaggi
Iban: IT 80 O 02008 30210 000040482479

 

Torna indietro

Informativa sulla privacy:
Per inviare la richiesta è necessario raccogliere il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi dell’articolo 6, paragrafo 1 del Regolamento (UE) 2016/679, pertanto ti invitiamo a visionare l'informativa completa prima di procedere Leggi l'informativa sulla privacy

 
Trattamenti dei dati personali*
Quanto fa 9 sommato a 6?
 
Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei visitatori. Leggi tutto...